Privacy e Cookie Policy

La Biblioteca di Coco - Mal di Paura

By Ro - 29 maggio

Grazie a tutte le piccole case editrici 
e alle librerie indipendenti 
che hanno ancora il coraggio 
di anteporre la qualità al guadagno.

letteratura-infanzia-albo-illustrato-chiara-ingrao-giulia-pintus-filastrocche

Il mal di paura è un po' come il mal di pancia: una sorta di scudo dietro il quale tentiamo (più o meno consapevolmente) di ripararci quando ci assale il timore di qualcosa che non conosciamo.
Non ha a che fare con le angosce esistenziali più profonde, quanto piuttosto con le paure incomprensibili, quelle che non avrebbero neppure ragione di esistere e che invece ci sono e a volte rischiano di mettere seriamente in difficoltà le persone, scatenando in loro delle reazioni esagerate.

Quello della paura è un tema ampiamente affrontato nell'ambito della letteratura dell'infanzia ma stavolta l'autrice lo tratta in un modo nuovo.
Infatti compone 12 filastrocche, ognuna dedicata ad un personaggio, all'interno delle quali riesce a delineare in maniera netta sia le caratteristiche del particolare stato emotivo che le persone vivono, sia le conseguenze verso le quali quelle paure possono condurre.
La scelta della filastrocca, che per sua natura è un componimento leggero, serve a sdrammatizzare, a "... strappare il velo nero che ogni giorno le paure ci buttano addosso...".

In questo albo vengono messe a confronto le paure dei bambini e quelle degli adulti e fin dal componimento che fa da introduzione ci rendiamo conto che si tratta di cose ben differenti: non a caso quella dei piccoli è definita fifa e quella dei grandi, paura.


letteratura-infanzia-albo-illustrato-chiara-ingrao-giulia-pintus-filastrocche



Andando avanti nella lettura ci rendiamo conto di come i bambini riescano spesso a trovare una via di fuga dalla paura, sfruttando le proprie risorse: ad esempio la fantasia o la capacità di portare alla luce una qualità nascosta.
I grandi, invece, finiscono sempre per rimanere schiacciati da essa.

L'autrice ci propone delle curiose accoppiate:
- un adulto e una bambina che hanno entrambi paura del buio ma per motivi estremamente diversi
- la mamma che si ostina a tenere il suo bimbo sotto una campana di vetro per paura che si faccia male e il bambino che per combattere la paura di avere paura e non mostrarsi debole, inizia a frequentare i bulli della scuola  
- la signora ossessionata dalla fobia per germi e batteri e la bimba che ha un'innocente paura dei ragni
- una ragazza e un bambino schiacciati dal peso della preoccupazione del giudizio degli altri
- due adulti che hanno l'uno il terrore di guardare oltre le apparenze e l'altro il timore del diverso da sé, contrapposti ad un gruppo di bambini che vivono costantemente nella paura di non riuscire ad integrarsi in un paese che li addita in quanto "stranieri".
In tutto questo riesce a trovare posto anche la paura di un animale, anzi dell'animale delle fiabe per antonomasia: il lupo.
Si tratta però di un lupo moderno, che più che temere i tre porcellini, Cappuccetto rosso o il cacciatore, ha paura delle conseguenze dell'intervento dell'uomo sul mondo che lo circonda.

Devo dire che questo albo illustrato è stato per me una gran bella sorpresa. Da sempre ho una predilezione per le filastrocche e i componimenti in rima ma sono rimasta estremamente colpita dall'abilità dell'autrice di dar vita a dei brani così ben fatti, sia dal punto di vista dello stile che del contenuto.
Ho ammirato in particolar modo la sua abilità nel sottolineare come le paure dei bambini siano da sempre le stesse e contraddistinte dalla mancanza di sicurezza tipica dell'età infantile.
Le paure degli adulti, invece, sono inevitabilmente influenzate dai cambiamenti che hanno caratterizzato la nostra società negli ultimi decenni e chi non ha saputo adattarsi a questi cambiamenti, complica la propria vita e purtroppo anche quella degli altri.

A trasformare questo bellissimo albo in un piccolo capolavoro sono però le illustrazioni, caratterizzate da colori tenui e da un tratto sottile. L'illustratrice riesce attraverso dei disegni fortemente evocativi a rappresentare alla perfezione gli stati d'animo dei personaggi.


letteratura-infanzia-albo-illustrato-chiara-ingrao-giulia-pintus-filastrocche


La recensione di Coco, 6 anni.

"Mamma, ora ti dico cosa ne penso in quattro parole:
"È un libro speciale".
Certo io non ho nessuna di queste paure a parte pochissimo la paura del buio, ma per esempio dei ragni io non ho paura, mi fanno solo schifo. Comunque tutte queste paure sono molto buffe. La più strana è quella della mamma che non fa giocare il suo bambino per paura che si faccia male. Vero che è impossibile che un bambino non vuole correre, andare in bicicletta e nuotare?"

Lo consiglio a:

  • i bambini che devono affrontare delle piccole paure, perché apprezzeranno la comicità delle storie che descrivono la vita di questi buffi personaggi e riusciranno a guardare alle proprie paure con più leggerezza
  • gli adulti che vogliono aiutare i propri bambini a superare le loro piccole paure, perché sapranno cogliere l'ironia che caratterizza ogni componimento e forse riusciranno a trarre degli spunti su cui riflettere
MAL DI PAURA  
Chiara Ingrao  (autrice) Giulia Pintus (illustratrice)
Edizioni Corsare 
Anno di pubblicazione: 2018
32 pp., Rilegato
Prezzo di copertina: 16 €
Età di lettura: dagli 8 anni

  • Share:

You Might Also Like

0 commenti